Come Accordare la Chitarra

27-02-13 di AccordareChitarra Commenta »

Accordare Chitarra: uno degli aspetti più importanti per chi suona la chitarra è sicuramente quello dell’accordatura, non puoi neanche iniziare a suonare se non sai come accodare la chitarra. Ecco quindi una guida pratica veloce per te.

Cosa vuol dire accordare la chitarra?

Quando si parla di accordare la chitarra si intende quelle azioni che facciamo per dare la giusta intonazione alle corde. Infatti, le note, sulla chitarra, variano a seconda di quanto la corda è tirata.

Accordare la chitarra significa fare in modo che ogni corda sia tirata al punto giusto in modo che faccia esattamente la tonalità corretta. Basta che la corda sia leggermente tirata un pò di più che la tonalità della nota della corda e di tutte le note che puoi fare sulla corda stessa, diventi più alta e quindi non suoni bene insieme alle altre corde o agli altri strumenti.

Una chitarra accordata si sente subito quando suoniamo un accordo come ad esempio il MI maggiore dove bisogna suonare tutte le corde.

Quanti e quali sono i metodi per accordare la chitarra?

I metodi per accordare la chitarra sono principalmente 3, più uno un pò più avanzato, quindi in tutto sono 4. In questa guida veloce vediamo subito il primo metodo, quello più pratico e più adatto a chi sta imparando da zero.

Se vuoi conoscere tutti i metodi per accordare la chitarra subito e scaricare anche un accordatore per computer, allora puoi iscriverti al mio corso di chitarra gratuito a questo link.

Il metodo più semplice, quello per Iniziare

Il metodo che vediamo in questo video è quello che si serve dell’accordatore elettronico, molto utile per imparare a prendere domestichezza con il tiraggio delle corde.

Clicca qui per vedere il video completo.

Quali sono le note sulle corde libere della chitarra?

Anche per il più semplice dei metodi per accordare la chitarra ovviamente devi conoscere le 6 note delle corde libere della chitarra. Per corde libere intendo corde che suoni senza premere nessun tasto, quindi solo pizzicandole o plettrandole con la mano destra.

Le note delle corde libere sono queste:

6 = Mi
5 = La
4 = Re
3 = Sol
2 = Si
1 = Mi

Ovviamente la corda numero 6, nel caso non lo sapessi, è la corda con tonalità più bassa, quella più grossa, mentre la corda numero 1 è il MI cantino, quella con tonalità più alta.

Se vuoi capire meglio qui di seguito hai uno schema con le corde ed il numero dei tasti (il numero dei tasti al momento puoi anche lasciarlo stare).

Accordare Chitarra - Note corde

Accordare Chitarra: Ogni quanto tempo?

26-04-13 di AccordareChitarra Commenta »

Accordare Chitarra: spesso mi sento chiedere domande come: “Ogni quanto tempo bisogna accordare la chitarra?“.

Ovviamente, è una domanda che ha bisogno di una risposta molto relativa. Dipende dal tipo di chitarra, da quanto la usi, da che qualità possiede la chitarra e da molti altri aspetti.

Accordare Chitarra: Floyd Rose

Se possiedi una chitarra elettrica con ponte Floyd Rose il compito di accordare la chitarra sarà molto complesso appena cambierai le corde, oppure appena cambierai l’assetto del ponte, tonalità, assetto della chitarra, taratura delle corde.

In tutti i casi, con le corde nuove c’è bisogno di un pò di tempo perchè queste si stabilizzino, ma nel caso del ponte Floyd Rose, questo diventa molto più complicato, infatti, il sistema Floyd Rose funziona in modo da essere in equilibrio con la tensione di molle e corde e questo complica di gran lunga le cose.

La cosa interessante però, è che grazie a questo tipo di ponte è possibile dimenticarsi di accordare la chitarra a volte anche per giorni, settimane o addirittura un mese, grazie anche alle viti bloccanti vicino alla paletta della chitarra.

Ti basterà solo sistemare leggermente l’accordatura ogni tanto da delle apposite viti del ponte.

Accordare Chitarra: Corde Nuove

Come ho accennato prima, ogni volta che cambi le corde (cosa che dovrebbe capitare ogni 2 mesi idealmente), c’è bisogno di stressarle un pò, tirarle e mollarle un pò per far si che si stabilizzino. Infatti le corde nuove devono trovare prima una stabilità.

Durante questo periodo bisogna accordare la chitarra praticamente ogni 3 minuti che utilizzi la chitarra.

Accordare Chitarra: l’ideale

Idealmente sarebbe corretto accordare la chitarra ogni volta che si sente una stonatura, oppure bisognerebbe dargli una controllata anche più volte in una stessa giornata.

Ci sono chitarristi che accordano la chitarra praticamente ogni fine canzone durante un concerto.

Se la chitarra è buona però, e se le corde sono già state utilizzate da un pò di tempo, allora ti può bastare accordare anche solo ogni volta che la utilizzi. In pratica ogni volta che la tiri fuori dalla sua custodia è necessario accordarla in modo preciso.

Se invece non hai tempo per accordarla ogni giorno, ma la utilizzi almeno una volta al giorno, cerca di accordarla almeno ogni 3 giorni.

Ascolta

La cosa più importante è riconoscere con l’ascolto, quando la chitarra si sta scordando.

Se riesci a riconoscere le stonature allora, ogni volta che le senti dovresti aggiustare l’accordatura.

Accordare Chitarra: Accordatori Online

24-04-13 di AccordareChitarra Commenta »

In questo articolo vediamo i più noti accordatori online che puoi trovare nel web. Vediamo qual’è il migliore e quale si avvicina di più a ciò che ti serve o ciò che preferisci.

Accordatori Online

AccordatoreChitarraOnline.com

Questo fa parte di quella categoria che non mi sento di chiamare accordatori, perchè non sono altro che tool che ti permettono di sentire la nota suonata da un’altra chitarra.

Comunque si tratta di un’applicazione molto comoda e pratica. Quando non hai un accordatore elettronico a portata di mano e nessun altro riferimento, ti colleghi con il computer, accedi e fai suonare le note.

Cliccando il link che ti ho messo per questo accordatore arrivi sulla pagina specifica dove devi cliccare sul nome della nota per farla suonare. Cliccando solo una volta sentirai la nota all’infinito.

Non funziona per gli smartphone.

Neesk.com

Molto simile è quello di Neesk.com. L’idea è uguale. Un’applicazione web che ti permette di ascoltare all’infinito il suono di una corda specifica di una chitarra accordata.

Ovviamente anche questo non funziona su smartphone.

PitchPerfect Guitar Tuner

Questo è un programma da installare sul tuo computer. Funziona esattamente come un accordatore elettronico, non cambia assolutamente niente.

Solo devi guardare lo schermo del computer al posto dello schermo piccolo dell’accordatore. Per il resto è identico. Attacchi la chitarra al computer, lo fai partire e lui ti dice come devi fare, se devi tirare la corda o mollarla.

Ovviamente se hai una chitarra acustica o classica non amplificata va bene lo stesso, ti basterà attaccare un microfono al computer o utilizzare il microfono incorporato se ce l’hai.

Un ottimo programma se utilizzato con attacco diretto allo strumento, ovvero attaccando il jack direttamente al computer. Per fare questo probabilmente avrai bisogno di un adattatore, in quanto di solito i computer nnon hanno l’entrata per il jack grande, ma piccolo.

Mini Tuner

In alternativa al PitchPerfect Guitar Tuner puoi provare il Mini Tuner, che funziona in ugual modo, anche se la maggior parte degli utenti preferisce il primo.

Accordare Chitarra: Come Accordare in Open G

24-04-13 di AccordareChitarra Commenta »

Accordare Chitarra: In un recente articolo dove spiegavo le accordature alternative per la chitarra ho parlato anche dell’accordatura in open G.

Questa accordatura, come ho già accennato, è tipica per chi suona con lo slide (anche se viene utilizzata comunque anche molto in altri ambiti), infatti lo slide non ti permette di muoverti esattamente come vorresti in quanto ti limita a suonare sempre le note ed i tasti che si trovano nella stessa verticale.

Per questo non sarebbe possibile eseguire degli accordi e sarebbe tutto molto complesso.

Grazie all’accordatura Open G, invece hai un accordo di Sol maggiore situato proprio sulle corde vuote, sulle corde libere, suonate senza premere tasti.

Questo vuol dire che, con un slide, se lo posizioniamo ad esempio al secondo tasto, sulla verticale otteniamo un La maggiore e così via.

Ovvio che in questo modo riesci a fare molte più cose, hai la possibilità di fare degli accordi, pur utilizzando solo un dito ed hai la possibilità di plettrare più corde contemporaneamente senza che stonino.

Accordare Chitarra: Open G, come fare

Ok, ma come si fa ad accordare la propria chitarra in open G partendo da un’accordatura normale, quella standard?

Prima di tutto vediamo quali sono le note che devono risultare sulle corde libere. Lo schema deve essere questo D – G – D – G – B – D.

Che tradotto nella nomenclatura italiana è: RE – SOL – RE – SOL – SI – RE.

Per arrivare a questo risultato ti basterà seguire questi semplici passi:

  • Per prima cosa devi accordare la corda 6. Dato che deve diventare un RE, prendi come riferimento la corda 4 ed accordala.
  • Ora devi portare la corda 5 ad essere un Sol. Quindi devi abbassare anche questa di un tono. Prendi come riferimento la corda 3 che è già un Sol ed accordala.
  • Ora ti resta solo da far diventare anche la corda 1 un Re e per questo prendi sempre come riferimento la corda 4.

Come puoi notare non è complicato e puoi trovare anche sul sito di SuonareChitarra.com anche un elenco di canzoni che si possono suonare con l’accordatura in open G.

Accordare Chitarra Elettrica con Ponte Floyd Rose

16-04-13 di AccordareChitarra Commenta »

Accordare Chitarra: Se hai una chitarra elettrica con un ponte Floyd Rose ti sarai imbattuto sulla difficoltà di cambiare corde, regolare il ponte ed accordarla. In effetti si tratta di un sistema di ponte molto avanzato che serve soprattutto per i grandi utilizzatori della leva del tremolo, questo sistema però è perfetto una volta impostato correttamente e saldamente.

Mentre accordi per la prima volta o mentre devi regolare il ponte è una vera agonia :-)

Ad esempio, una delle difficoltà maggiori, una delle parti più noiose per chi possiede una chitarra elettrica con ponte Floyd Rose è quando vuoi cambiare la taratura delle corde, oppure vuoi cambiare tonalità dell’accordatura.

Ad esempio, se cambi la taratura delle corde e vuoi passare da delle corde .09 a delle .10, il ponte Floyd Rose che deve essere messo in equilibrio a seconda della tensione delle corde, verrà tirato di più e la parte posteriore si alzerà, una volta accordata la chitarra, perchè con la stessa accordatura, se le corde sono più grosse tirano di più.

A questo punto il ponte è da regolare nuovamente.

Un’altra fase noiosa è quando vuoi provare delle accordature diverse. Ad esempio, magari potresti voler accordare la tua chitarra un semitono più in basso come ad esempio è abituato a suonare Slash, ex chitarrista dei Gun’s and Roses.

Portando tutte le corde a suonare in una tonalità più bassa, dovrai allentare la presa su tutte, modificando così la tensione che tiene perfetto il ponte Floyd Rose.

Per regolare ed accordare una chitarra elettrica con ponte Floyd Rose è necessario seguire le istruzioni che trovi in questo video (trovi un articolo completo a questo link: accordare chitarra floyd rose):

Se segui alla lettera tutte le istruzioni che trovi in questo video puoi realmente regolare il ponte floyd rose e accordare la tua chitarra elettrica in pochissimi minuti!

Da sempre è stato un problema accordare la chitarra elettrica con questi tipi di ponte, ma sopratutto è sempre stato un problema regolare il ponte. Adesso, con questa tecnica di questo liutaio puoi farlo in poco tempo, quasi come chi ha un ponte fisso o mobile.

Ti ricordo anche che se hai appena preso una chitarra per imparare a suonarla, puoi seguire le lezioni di chitarra per iniziare da zero.

Accordare una Chitarra Classica

04-03-13 di AccordareChitarra Commenta »

Cosa cambia da accordare una chitarra classica ad accordare una chitarra elettrica o acustica? In effetti qualcosa cambia.

Prima di tutto, clicca qui se non conosci i metodi per accordare una chitarra.

Vediamo insieme quali sono le differenze sostanziali. Prima di tutto, la prima cosa che salta all’occhio è che la chitarra classica di solito non è amplificata, quindi non si può collegare con un cavo direttamente ad un accordatore elettronico.

In realtà gli accordatori di solito hanno anche un microfono incorporato per captare il suono della chitarra, nel caso non fosse amplificata, ma ovviamente è meno preciso rispetto al metodo con il cavo diretto che porta il suono all’accordatore.

Quindi questa è una differenza che potrebbe essere importante, infatti di solito io utilizzi il metodo dell’accordatore elettronico solo per le chitarre amplificate, mentre per le chitarre non amplificate utilizzo gli altri 3 metodi (clicca qui per impararli).

Altra differenza. Le meccaniche, ovvero le chiavi che servono per accordare le singole corde, sono disposte in maniera diversa e le corde 4, 5 e 6 hanno un’anima in nylon, mentre le corde 1, 2 e 3 sono interamente in nylon. La struttura delle meccaniche insieme al materiale delle corde potrebbero essere la causa del mantenimento di un’accordatura nel tempo. Se penso ad esempio alle mie chitarre, quella classica mantiene l’accordatura molto meglio di quella acustica (lasciamo perdere la chitarra elettrica perchè ha un sistema di bloccaggio corde completamente diverso e fatto apposta per mantenere l’accordatura).

Quindi, una chitarra classica, a mio parere deve essere accordata meno spesso.

Ultima cosa… è un pò più difficile accordare la chitarra con gli armonici su una chitarra classica. Gli armonici funzionano molto meglio sulle corde interamente di ferro. Questo non vuol dire che non si può fare, infatti si fanno eccome gli armonici sulla chitarra classica, ma sicuramente è un pò più difficile per un apprendista.

Diversi Modi per Accordare la Chitarra

04-03-13 di AccordareChitarra Commenta »

Accordare Chitarra: ci sono diversi modi per accordare la chitarra. ovviamente se sei agli inizi non ti serve saper accordare la chitarra in modi diversi, ti basta sapere che in caso puoi farlo se è proprio necessario e perchè. Ma quasi mai un chitarrista ha realmente bisogno di utilizzare accordature diverse, a meno che non esegua qualche brano particolare.

Se vuoi imparare a suonare la chitarra da zero puoi iscriverti alle lezioni di chitarra gratuite.

Nel metal è molto frequente l’accordatura in drop D. Perchè? Perchè questo tipo di accordatura ti permette di fare i famosi powerchord con un dito solo. Immaginiamo ad esempio una canzone dove il chitarrista deve suonare velocemente in sequenza i powerchords SOL, LA, SIb, LA, RE. Molto velocemente.

Facendo il powerchords normalmente bisognerebbe spostare tutta la mano ad una velocità troppo sostenuta. Se invece accordiamo la chitarra in Drop D, dove la D sta per il RE, quindi l’unica cosa che facciamo è accordare la sesta corda in RE al posto che in MI, possiamo effettuare la sequenza di powerchord prima descritta senza assolutamente muovere quasi la mano.

Come? Effettuando il SOL con il barrè sul terzo tasto sulle corde 4, 5, 6. Il LA, con il barrè al quinto tasto e il SIb con il barrè al sesto tasto. Possiamo effettuare questi mini-barrè anche con 3 dita diverse, in modo da non dover muovere la mano.

Questo è un esempio per farti capire perchè si utilizza accordare la chitarra in modo diverso.

Ovvio che se suoni con gli accordi normali e completi ti conviene utilizzare un’accordatura normale, in quanto, con l’accordatura in drop D o altri tipi di accordature, faresti molta fatica a farli.

Altri tipi di accordatura interessanti sono quelle aperte, come la Open G, dove la G sta per la nota SOL, infatti con l’accordatura in Open G se suoni le corde vuote ottieni un SOL, spesso utilizzata con le chitarre acustiche.



(C) 2010 SuonareChitarra.com è di proprietà  di 3DOM s.a.s.,
P.Iva 03074350988 - Telefono: 045 485 97 41 - Privacy