Accordi Chitarra: Stairway To Heaven, Led Zeppelin

23-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Stairway to heaven di Led Zeppelin.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: LAm, LAb, LAm7, DO, DO9+, RE, REsus4, RE5, FA7+, FA7, FA, SOL .

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Stairway to Heaven è una celebre canzone del gruppo britannico Led Zeppelin e una delle più famose nella storia della musica rock. Fu pubblicata nel 1971 nel quarto album del gruppo, Led Zeppelin. È una delle canzoni più richieste dalle stazioni radio FM negli Stati Uniti, nonostante non ne sia mai stato fatto un singolo. Fu invece pubblicata negli Stati Uniti anche come disco promozionale, e come EP acustico in Australia. Negli anni novanta ne è stata fatta una pubblicazione promozionale per il ventesimo anniversario. È annoverata al 31º posto nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone. L’assolo di chitarra contenuto nel brano è considerato il migliore mai eseguito dalla rivista Guitar World.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Led Zeppelin, Stairway to heaven:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Lam  Lab  Do  Re  Fa7+  Sol  Lam  (x2)

Do  Re  Fa7+  Lam  Do  Sol  Re  (x2)

Lam        Lab           Do          Re

There's a lady who's sure all that glitters is gold

Fa7                 Sol Lam

and she's buying a stairway to Heaven

Lam            Lab          Do             Re

When she gets there she knows if the stores are all closed

Fa7                       Sol  Lam

with a word she can get what she came for

Do  Re  Fa7  Lam           Do       Sol         Re

Oh      oh       and she's buying a stairway to Heaven

Do          Re           Fa7         Lam

There's a sign on the wall but she wants to be sure

Do             Re             Sol Fa7

'cause you know sometimes words have two meanings

Lam         Lab             Do           Re

In a tree by the brook there's a songbird who sings

Fa7                        Sol Lam

Sometimes all of her thoughts are misgiven

Lam  Lab  Do  Re  Fa7  Sol  Lam

Sol  Lam7  Lam  Re Resus4          Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Oh it makes me  wonder

Lam7 Lam  Re Resus4    Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Oh       it makes me wonder

Do        Sol        Lam

There's a feeling I get when I look to the west

Do        Sol        Fa  Lam

and my spirit is crying for leaving

Do              Sol           Lam

In my thoughts I have seen rings of smoke through the trees

Do        Sol             Fa  Lam  Do  Sol

and the voices of those who stand looking

Sol  Lam7  Lam  Re Resus4          Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Oh it makes me  wonder

Lam7 Lam  Re Resus4    Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Oh       it makes me wonder

Do             Sol        Lam

And it's whispered that soon if we all call the tune

Do         Sol        Fa  Lam

then the piper will lead us to reason

Do           Sol      Lam

And the new day will dawn for those who stand long

Do          Sol       Fa  Lam  Do  Sol

and the forest will echo with laughter

Lam7 Lam  Re Resus4

Lam7 Lam  Resus4 Re  Re5  Re

Lam7 Lam  Re Resus4

Lam7 Lam  Resus4 Re  Re5  Re

Do           Sol             Lam

If there's a bristle in your hedgerow don't be alarmed now

Do          Sol                  Fa  Lam

it's just a spring clean for the may queen

Do            Sol           Lam

Yes there are two paths you can go by but in the long run

Do            Sol                Fa          Lam  Do  Sol

there's still time to change the road you're on

Lam7  Lam  Re Resus4          Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Oh it makes me  wonder

Lam7 Lam  Re Resus4

Lam7  Lam  Sol Re Do Re

Do           Sol            Lam

Your head is humming and it won't go in case you don't know

Do         Sol            Fa   Lam

the pipers calling you to join him

Do        Sol              Lam

Dear lady can you hear the wind blow and did you know

Do            Sol         Fa         Lam   Do  Sol  Re

your stairway lies on the whispering wind

Re5  Re  Resus4  Re5  Re  Resus4  Re5  Re  Resus4  Re

Do  Do9+  Do  Do9+  Do

Re5  Re  Resus4  Re5  Re  Resus4  Re5  Re  Resus4  Re

Do  Sim  Sol

Lam  Sol  Fa (x10)

Lam       Sol              Fa

And as we wind on down the road

Lam         Sol             Fa

Our shadows taller than our soul

Lam             Sol         Fa

There walks the lady we all know

Lam              Sol                Fa

Who shines white light and wants to know

Lam      Sol                  Fa

how everything still turns to gold

Lam        Sol         Fa

And if you listen very hard

Lam           Sol            Fa

the time will come to you at last

Lam          Sol            Fa

When all are one and one is all

Lam     Sol             Fa

To be a rock and not to roll

Lam  Sol  Fa (x4)

Fa7      Sol         Lam

And she's buying a stairway to Heaven.

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: Lugano Addio, Ivan Graziani

14-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Lugano Addio di Ivan Graziani.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: DO, SOL, SOL4, LA-, MI-, FA, FA6, RE9.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Dopo aver firmato un contratto con la Numero Uno di Mogol e Lucio Battisti, incide l’album Ballata per quattro stagioni registrato nel 1976 agli studi di registrazione Il Mulino di Milano (in cui viene anche ripresa una canzone di La città che io vorrei, Il campo della fiera). Contraddistinto da ottimi testi e molto apprezzato dalla critica non riceve, però, il successo di pubblico che meriterebbe.
Segue nel 1977 il graffiante album intitolato I Lupi che contiene il singolo Lugano addio con cui finalmente si fa conoscere al grande pubblico.
Nel 1978 esce Pigro ottimo album, musicalmente più maturo, che contiene delle simpatiche e graffianti ballate come Pigro, Monna Lisa, Paolina, Gabriele D’Annunzio.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Ivan Graziani, Lugano Addio:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Do           Sol          Lam

Po  po po po po po po po po po po po po

Mim          Fa                 Do  Fa  Sol

po po po po  po po po  po po po po

Do             Sol               Lam

Le scarpe da tennis bianche e blu

Mim          Fa       Fa6             Do Sol

seni pesanti e labbra rosse e la giacca a vento.

Do           Sol           Lam

Oh Marta io ti ricordo così

Mim              Fa        Fa6           Do

il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago.

Fa       Sol     Do    Mim   Fa        Sol       Lam

Lugano addio cantavi        mentre la mano mi tenevi

Fa       Sol          Do             Mim       Re9

canta con me  tu mi dicevi ed io cantavo di un posto che

Do             Sol4 Sol

non avevo visto mai.

Do          Sol               Lam

Tu tu mi parlavi di frontiere

Mim          Fa           Fa6                   Do Sol

di finanzieri e contrabbando mi scaldavo ai tuoi racconti

Do          Sol               Lam

Sì mio padre sì tu mi dicevi

Mim              Fa          Fa6                 Do

Quassù in montagna ha combattuto poi del mio mi domandavi.

Fa       Sol     Do   Mim   Fa         Sol         Lam

Ed io pensavo a casa      mio padre fermo sulla spiaggia

Fa          Sol          Do            Mim        Re9

le reti al sole i pescherecci in alto mare conchiglie e stelle

Do                   Sol4 Sol

le bestemmie e il suo dolore

Do           Sol           Lam

Oh Marta io ti ricordo così

Mim              Fa        Fa6           Do

il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago.

Do           Sol          Lam

Po  po po po po po po po po po po po po

Mim          Fa                 Do   Sol

po po po po  po po po  po po po po

Fa       Sol     Do    Mim   Fa        Sol       Lam

Lugano addio cantavi        mentre la mano mi tenevi

Fa       Sol          Do             Mim       Re9

Addio cantavi e non per falsa ingenuità tu ci credevi

Do                   Sol4 Sol

E adesso anch'io che sono qua

Do           Sol           Lam

Oh Marta mio Dio ti ricordo così

Mim              Fa        Fa6           Do

il tuo sorriso e i tuoi capelli fermi come il lago.

Do           Sol          Lam

Po  po po po po po po po po po po po po

Mim          Fa                 Do

po po po po  po po po  po po po po

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Accordi Chitarra: Lugano Addio, Ivan Graziani 1.00/5 (20.00%) 1 vote

Accordi Chitarra: 29 Settembre, Equipe 84

14-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare 29 Settembre di Equipe 84.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: MI, RE, LA, SI-7.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

È dall’amore che nasce l’uomo/29 settembre è un 45 giri dell’Equipe 84 pubblicato dalla Dischi Ricordi nel 1967. Questo brano è considerato il primo brano italiano di rock psichedelico, anticipando di tre mesi persino Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles, considerato il capolavoro mondiale di quel genere. Tra gli aspetti maggiormente innovativi di questo brano, la presenza di un vero speaker radiofonico della RAI ingaggiato per l’occasione, che annuncia un giornale radio con la data del giorno in cui è ambientata la canzone e quella del giorno successivo. Ascoltando attentamente il testo, si evince che la canzone è ambientata in realtà il 30 settembre e fa riferimento al giorno precedente, il 29 appunto, come un flashback. Ciò è palese proprio nella versione dell’Equipe 84, in cui si può ascoltare lo speaker del giornale radio dire, poco dopo l’inizio: “Ieri, 29 settembre …” e poi nella terza strofa: “Oggi, 30 settembre …”. Inoltre, sempre nella terza strofa c’è il verso: “Ricordo solo che ieri (riferito al giorno 29) non eri con me”. Il testo racconta la storia di un tradimento; il titolo, pur essendo riportato nella copertina con il numero 29, alla Siae risulta essere depositato scritto a lettere come Ventinove settembre, ed appare come cofirmatario il maestro Renato Angiolini, il cui nome è assente sull’etichetta del disco. Come ha raccontato Mogol, la data del 29 settembre era il giorno del compleanno della sua prima moglie Serenella. Battisti reinterpretò questa canzone nel 1969, all’uscita del suo primo album, Lucio Battisti; la sua interpretazione è più tradizionale rispetto a quella dell’Equipe. Nella sua versione, la voce dello speaker è sostituita da un assolo di chitarra.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Equipe 84, 29 Settembre:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Mi

Seduto in quel caffe`

Re            La

io non pensavo a te

Mi

Guardavo il mondo che

Re             La

girava intorno a me

Mi                  Re

Poi d'improvviso lei sorrise

Mi              Re

e ancora prima di capire

Sim7

mi trovai sottobraccio a lei

Re           Sim7                Re

stretto come se non ci fosse che lei.

Mi

Vedevo solo lei

Re            La

e non pensavo a te.

Mi

E tutta la citta`

Re              La

correva incontro a noi.

Mi              Re

Il buio ci trovo` vicini

Mi                  Re

un ristorante e poi di corsa

Sim7

a ballar sottobraccio a lei

Re            Sim7

stretto verso casa abbracciato a lei

Re         Sim7

quasi come se non ci fosse che,

Re         Sim7

quasi come se non ci fosse che lei.

Re   Re

.....

Re         Sim7                Mi Re

quasi come se non ci fosse che lei.

Mi son svegliato e

e sto pensando a te ...

Ricordo solo che,

che ieri non eri con me.

Il sole ha cancellato tutto

di colpo volo giu` dal letto

e corro li` al telefono

e parlo, rido e tu, tu non sai perche`

t'amo t'amo e tu, tu non sai perche`.....

parlo, rido e tu, tu non sai perche`....

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: Se Telefonando, Mina

14-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Se telefonando di Mina.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: LA, LAb, RE, MI7, MI, SI7, SIb-, DO#-, DO#, FA#-, FA#, FA-, FA.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Se telefonando/No è un singolo della cantante italiana Mina, estratto dall’album Studio Uno 66 e pubblicato nel maggio 1966. Il testo di Se telefonando è stato scritto da Maurizio Costanzo e Ghigo De Chiara, autori del programma radiofonico Aria condizionata, di cui il brano era la sigla. Musica e arrangiamento sono di Ennio Morricone, il quale ha dichiarato di essersi ispirato al suono delle sirene della polizia di Marsiglia per comporre l’inciso. La genesi della canzone è stata raccontata da Maurizio Costanzo in una intervista. Al momento della registrazione sia gli autori sia Mina stessa si resero conto che un verso (…Poi nel buio la tua mano d’improvviso sulla mia…) poteva dare adito a doppi sensi e dare motivo alla censura, molto rigida in quegli anni, di intervenire. La registrazione fu quindi sospesa e venne dato incarico a Costanzo di operare una correzione, che alla fine fu minima (…Poi nel buio le tue mani d’improvviso sulle mie..). Al momento della registrazione effettiva fu Mina a proporre di incidere entrambe le versioni, la seconda con la correzione fu quella pubblicata e che ebbe molto successo, la prima versione fu messa da parte e pubblicata solo nel 1999, nella raccolta Mina Gold 2.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Mina, Se telefonando:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

La                 Re

Lo stupore della notte

Mi7          La

spalancata sul mar

Si7         Mi7

ci sorprese che eravamo

Do#m

sconosciuti io e te

Fa#m               Re

Poi nel buio le tue mani

La         Re

d'improvviso sulle mie

La                      Si7

E' cresciuto troppo in fretta

Mi     Mi7

questo nostro amore

La        Re     Do#m            Fa#m

Se telefonando io potessi dirti addio,

Re Mi7

ti chiamerei

La        Fa#m           Do#m

se io rivedendoti fossi certa che

Re          Mi7 La

non soffri ti rivedrei

Do#         Fa#                Fam

se guardandoti negli occhi

Sibm       Fa Lab

sapessi dirti basta ti guarderei

Do#              Fa#

ma non so spiegarti che

Fam        Sibm

il nostro amore appena nato

Fa# Lab Do#

è già finito

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Accordi Chitarra: Se Telefonando, Mina 4.50/5 (90.00%) 2 votes

Accordi Chitarra: Questo Inferno Rosa, Lucio Battisti

13-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Questo inferno rosa di Lucio Battisti.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: LA-, LA-7, LA7, LA, LA9, DO, DO9, DO6, DO-7, SOL, SOL9, SOL-, RE, RE9, RE7, RE6, SIsus4, SI, SI7, SI-7, MI-, MI-7, MI, FA, FA-7.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Leggendo il testo si capisce esattamente quello che Mogol voleva dire perché è proprio con la semplicità che uno riesce a schiaffeggiarti meglio con le parole. “Questo inferno rosa” è una dichiarazione di consapevolezza, di ammissione dei propri errori, anche di guerra volendo. È un pezzo che bisogna conoscere perché racconta quello che una persona di successo rischia di vivere a livello sentimentale. La fidanzata/moglie diventa una deficiente appena il marito/fidanzato ha successo nel suo lavoro. L’arrangiamento di Battisti è altrettanto semplice e meraviglioso, il batterista non usa mai il rullante, suona quasi sempre solo i tom, questo crea la tensione giusta per questo sfogo come se avessero voluto far partire la ritmica solo quando il testo era giunto ad una conclusione come per dire “ok, adesso tocca a te”.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Lucio Battisti, Questo inferno rosa:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

intro

LAm DO

SOL SOL9 RE LAm RE9 RE

LAm DO SOL SOL9 RE LAm RE9 RE

LAm          DO                     SOL

Non ferirmi no, non farlo mai più.

RE               LAm                   RE

I baci tranquillizzanti mi buttano giù.

LAm               DO               SOL

Tu vuoi mostrare a tutti l'amore che c'è fra noi,

RE                  LAm           RE

una medaglia al valore che da sola ti dai.

 

LAm             LAm7                 SOL9             SOL

Adesso che hai una casa un uomo e una reputazione,

RE                  LAm                  RE

padrona, padrona anche del tuo padrone.

LAm                       DO                   SOL

vorresti che ti seguissi nel goder con distinzione

RE

di tutti i frutti della vita quasi quasi

LAm                      RE DO9

compresi quelli colti da altre dita

SOL SIsus4 MIm LAm7 DO6

RE          MIm    LAm7 SI

No non sei più tu

MIm                                     LAm7 LAm

E la memoria impertinente mi riporta là

RE             SI7

a una ragazza tra la gente smagliante di libertà.

MIm                                    LA7    LA

Le parolacce le risate le corse e poi tu mia

SI           SIsus4

se fossi un altro uomo direi: poesia.

MIm                                        LAm7           LAm

E quando con un salto tu sei piombata tra le braccia mie

RE                   SI                     MIm

ti sei spogliata senza trovar né scuse né bugie

LA7    LA

e quando per scherzo dissi "Quanto vuoi?"

SI                                       MIm SOL MIm SOLm

Tu rispondesti seria "L'amor che puoi!".

LAm              DO             SOL

La disinvoltura che adesso tu hai

RE                  FA              RE

ha come radici gli spiccioli miei.

LAm                  DO               SOL

Le mura di un castello hai alzato intorno a noi

RE               FA                      RE

e olio bollente sugli altri getti ormai

LAm                  DO                    SOL

scegliendo i nostri amici un computer di venti per l'occasione

RE                  FA                  RE

e chi hai scordato per te è un barbone

LAm                      DO                SOL

mi offri la tua fedeltà su un piatto decorato di mille attenzioni

RE                       FA                    RE

come dire "hai comprato e ora godi le tue prigioni!"

FA FAm7 RE FA RE DO9 SOL SIsus4

MIm                               LAm7  LAm

Vola la mia mente a qualche anno fa

RE             SI                        MIm7

a una esplosione dirompente di vitalità

MIm                             LA7                   LA9

a quando per punire quel moralista dell'ultimo piano

SI

tu improvvisamente gli mostrasti il seno!

MIm                              DO6

E quando ancor piangendo per l'emozione tu

RE              SI7                          MIm

cantando Fratelli d'Italia gridasti non ti lascio più

LA7

e la violenza con la quale mi abbracciasti un giorno,

SI                    SIsus4

un giorno quando non conoscevo questo rosa inferno.

SIsus4 MIm DO6 LAm RE SI MIm7 MIm LA7 LA SI MIm RE7 SIm7 RE6 LAm7

MI DOm7 RE MIm7 MIm LAm7 RE SI7 MIm7 MIm LA7 SI7

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: Il Ragazzo Della Via Gluck, Adriano Celentano

13-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Il ragazzo della Via Gluck di Adriano Celentano.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: RE, LA7, SI-.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Il ragazzo della via Gluck/Chi era lui è un 45 giri di Adriano Celentano, pubblicato nel febbraio del 1966. Presentata al Festival di Sanremo 1966 con scarso successo (verrà infatti eliminata dopo la prima serata), è diventata nel tempo una delle canzoni più note di Celentano, ed anche una delle più rappresentative, poiché nel testo vi sono molti riferimenti autobiografici: via Gluck è la via del quartiere Greco di Milano dove il cantante viveva da ragazzo con la famiglia, e gli 8 anni passati (…passano gli anni, ma 8 son lunghi….) sono un riferimento all’inizio della carriera discografica di Celentano, nel 1958. Nel 2004 il cantante ne ha inciso una rivisitazione nell’album C’è sempre un motivo, intitolata Quel Casinha e cantata con un nuovo testo in lingua creola, in coppia con Cesaria Evora: il risultato è un mix di stili che va dal pop al jazz passando per il rock. L’esecuzione del pezzo in duetto con Eros Ramazzotti, durante il programma televisivo Rockpolitik del 27 ottobre 2005, ha fatto segnare la punta massima di share (69,45%), nel corso delle 4 puntate della trasmissione.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Adriano Celentano, Una carezza in un pugno:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Re                           La7

Questa è la storia di uno di noi,

Re

anche lui nato per caso in via Gluck,

La7

in una casa fuori città

Re

gente tranquilla che lavorava.

Sim                         Re

Là dove c'era l'erba ora c'è una città

Sim                                 Re

e quella casa in mezzo al verde ormai dove sarà?

La7

Questo ragazzo della via Gluck

Re

si divertiva a giocare con me,

La7

ma un giorno disse: " vado in città!"

Re

e lo diceva mentre piangeva;

La7

Io gli domando: "Amico non sei contento?

Re

Vai finalmente a stare in città!

Sim                           Re

Là troverai le cose che non hai avuto qui!

Sim                                  Re

Potrai lavarti in casa senza andar giù nel cortile!"

La7

"Mio caro amico - disse - qui sono nato

Re

e in questa strada ora lascio il mio cuore!

La7

Ma come fai a non capire

Re

è una fortuna per voi che restate

La7

a piedi nudi a giocare nei prati

Re

mentre là in centro io respiro il cemento!

Sim                         Re

Ma verrà un giorno che ritornerò ancora qui

Sim                            Re

e sentirò l'amico treno che fischia così: Wa wa".

La7

Passano gli anni? ma otto son lunghi

Re

però quel ragazzo ne ha fatta di strada,

La7

ma non si scorda la sua prima casa,

Re

ora coi soldi lui può comperarla

La7

Torna e non trova gli amici che aveva,

Re

solo case su case? catrame e cemento!

Sim                       Re

Là dove c'era l'erba ora c'è una città

Sim                                  Re

e quella casa in mezzo al verde, ormai, dove sarà?

Sim

Eh, ya ya ya ya

Re             Sim                   Re

Non so, non so perché continuano a costruire le case

Sim

e non lasciano l'erba non lasciano l'erba

Re               Sim

non lasciano l'erba non lasciano l'erba

Re

eh, no, andiamo avanti così chissà

Sim          Re

come si farà chissà

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: La Descrizione Di Un Attimo, Tiromancino

06-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare La descrizione di un attimo di Tiromancino.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: LA-, LA, DO, DO#-, SOL, RE, MI-, MI, MI7, FA, SI.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

La descrizione di un attimo è una canzone dei Tiromancino, title track e secondo singolo estratto dall’album omonimo del 2000. Il brano racconta la travagliata storia di due ex-amanti che si rincontrano dopo anni, per scoprire quanto entrambi siano cambiati. È stato utilizzato nella colonna sonora del film My Name Is Tanino di Paolo Virzì, e nel documentario L’erba proibita. Il singolo ha vinto il Premio limone d’oro durante il Radionorba Battiti Live a Bisceglie il 10 agosto 2014. Il premio è stato consegnato da Mingo

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Tiromancino, La descrizione di un attimo:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Lam  Do  Sol  Re (X2)

Lam

La descrizione di un attimo

Do

le convinzioni che cambiano

Sol                        Re

e crolla la fortezza del mio debole per te

Lam

anche se non sei più sola

Do

perchè sola non sai stare

Sol                    Re

e credi che dividersi la vita sia normale

Mim                 Sol

ma la mia memoria scivola mi ricordo limpida

Do

la trasmissione dei pensieri

Mim

e la sensazione che in un attimo

Sol

qualunque cosa pensassimo

Fa                   Mi  Mi7

noi due poteva succedere

La        Si            Do#m            Mi

e poi cos'è successo aspettami oppure dimenticami

La       Si         Do#m            Re

ci rivediamo adesso      dopo quasi cinque anni

Lam      Do            Sol                     Re

ahi come sempre sei la descrizione di un attimo   per me

Lam     Do            Sol                 Re

ahiahi ahiai come sempre sei un'emozione fortissima

Lam       Do            Sol

ahiahi ahiai come sempre sei bellissima

Lam  Do

Lam

mi hanno detto dei tuoi viaggi

Do

mi hanno detto che stai male

Sol

che sei diventata pazza

Re

ma io so che sei normale

Lam                       Do

mi chiedi di partire adesso

Sol

perchè i numeri e il futuro

Re

non ti fanno preoccupare

Mim                    Sol

vorrei poterti credere sarebbe molto più facile

Do

rincontrarci nei pensieri

Mim

distesi come se fossimo

Sol                           Fa                   Mi  Mi7

sospesi ancora nell'attimo in cui poteva succedere

La        Si            Do#m            Mi

e poi cos'è successo aspettami oppure dimenticami

La       Si         Do#m                  Re

ci rivediamo presto      fra almeno altri cinque anni

Lam      Do            Sol                     Re

ahi come sempre sei la descrizione di un attimo   per me

Lam       Do            Sol                 Re

ahiahi ahiai come sempre sei un'emozione fortissima

Lam       Do            Sol      Re

ahiahi ahiai come sempre sei bellissima      perchè

Lam      Do            Sol

ahi come sempre sei la descrizione di un attimo.

Sol  Do (X4)

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: L’Ombelico Del Mondo, Jovanotti

06-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare L’ombelico del mondo di Jovanotti.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: LA-, SOL, DO, RE.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

L’ombelico del mondo è un singolo di Jovanotti, scritto con Michele Centonze, Saturnino Celani, Pier Luigi Foschi e Augusto Martelli, ed è uno dei suoi brani più noti. In questo singolo ci sono stati gli effetti sonori realizzati dal maestro Martelli. Con questa canzone, pubblicata nella raccolta Lorenzo 1990-1995, l’artista partecipò anche agli MTV Europe Music Awards.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Jovanotti, L’ombelico del mondo:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Lam Sol Do Re

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

E' qui che si incontrano

facce strane

di una bellezza

un po' disarmante

Pelle di ebano

di un padre indigeno

e occhi smeraldo

come il diamante

Facce meticce di razze nuove

come il millennio

che sta iniziando

Questo e' l'ombelico del mondo

e noi stiamo gia' ballando

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

Questo e' l'ombelico del mondo

dove non si sa dove si va a finire

E risalendo dentro se stessi

alla sorgente del respirare

E' qui che si

incontrano uomini nudi

con un bagaglio di fantasia

Questo e' l'ombelico del mondo

senti che sale questa energia

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo...

Questo e' l'ombelico del mondo

e' qui che c'e' il

pozzo dell'immaginazione

Dove convergono le esperienze

e si trasformano in espressione

Dove la vita si fa preziosa

e il nostro amore diventa azioni

Dove le regole non esistono

esistono solo le eccezioni

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo...

Questo e' l'ombelico del mondo

e' qui che nasce l'energia

Centro nevralgico del nuovo mondo

da qui che parte ogni nuova via

Dalle province del grande impero,

sento una voce che si sta alzando

Questo e' l'ombelico del mondo

e noi stiamo gia' ballando

Questo e' l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo

l'ombelico del mondo...

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: Ed Ero Contentissimo, Tiziano Ferro

06-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Ed ero contentissimo di Tiziano Ferro.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: MI-, RE, SOL, SI-, SI, SI-4, RE6, LA-, DO.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Ed ero contentissimo è un brano musicale del cantante Tiziano Ferro. È il 2° singolo estratto il 25 agosto dall’album Nessuno è solo del 2006. La canzone viene tradotta in lingua spagnola con il titolo Y estaba contentisimo. La canzone esce nei negozi il 20 ottobre 2006. Nel 2011 viene inserita nella compilation Je t’aime 2011. Il video è girato a Barcellona, come si può intuire dal dialogo fra la protagonista ed un barista. Nel video la suddetta ragazza si sveglia e trascorre la sua giornata, mostrandosi sempre pensierosa. Uscita di casa, si ferma ad un bar dove alla radio trasmettono il pezzo di Tiziano Ferro e il barista le chiede se le piace il cantante in questione. Lei risponde che deve incontrarlo da lì a mezz’ora. L’uomo non le crede, ma effettivamente la ragazza si reca nello studio dove il cantante sta registrando il suo video.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di Tiziano Ferro, Ed ero contentissimo:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

Mim Re Mim Re

Mim

Ora che sarai un po' sola

Re

Tra il lavoro e le lenzuola

Mim                      Re

Presto dimmi tu come farai ?

Mim

Ora che tutto va a caso

Re

Ora non sono più un peso

Mim                       Re

Dimmi quali scuse inventerai

Sol

Inventerai che non hai tempo

Sim

Inventerai che tutto è spento

Mim                          Re

Inventerai che ora ti ami un po' di più

Mim

Inventerai che ora sei forte

Re

E chiuderai tutte le porte

Mim          Sol

Ridendo troverai una scusa

Re

Una in più.. Una in più..

Re6            Lam                    Si

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo

Mim           Re            Do

Stringimi la mano e poi partiamo.

Lam                          Re

In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava

Sol

della pioggia che cadeva.

Mim                  Lam

solo una candela era bellissima

Si

e il ricordo del ricordo che ci suggeriva

Mim        Re          Do

che comunque tardi o prima ti dirò

Lam                    Si

che ero contentissimo ma non te l'ho mai detto che chiedevo

Mim

Dio ancora ancora ancora

Mim Re Mim Re

Mim

Qualche cosa ti consola

Re

Con gli amici il tempo vola

Mim                         Re

Ma qualcosa che non torna c' è

Mim

C' è che ho freddo e non mi copro

Re

C' è che tanto prima o dopo

Mim                   Re

Convincendoti ci crederai

Sol

Ci crederai che fa più caldo

Sim

Da quando non mi hai ormai più accanto

Mim                          Re

E forse è meglio perché sorridi un po' di più un po' di più.

Re6            Lam                    Si

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo

Mim           Re            Do

Stringimi la mano e poi partiamo.

Lam                          Re

In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava

Sol

della pioggia che cadeva.

Mim                  Lam

solo una candela era bellissima

Si

e il ricordo del ricordo che ci suggeriva

Mim        Re          Do

che comunque tardi o prima ti dirò

Lam                    Si

che ero contentissimo ma non te l'ho mai detto che chiedevo

Mim

Dio ancora ancora ancora

Lam                       Sim4                        Mim

E il mio ricordo ti verrà a trovare quando starai troppo male

Re           Do

Quando invece starai bene resterò a guardare

Lam

Perché ciò che ho sempre chiesto al cielo

Re                Sol                        Mim

È che questa vita ti donasse gioia e amore vero E in fondo

Re6            Lam                    Si

Ed ero contentissimo in ritardo sotto casa ed io che ti aspettavo

Mim           Re            Do

Stringimi la mano e poi partiamo.

Lam                          Re

In fondo eri contentissima quando guardando Amsterdam non ti importava

Sol

della pioggia che cadeva.

Mim                  Lam

solo una candela era bellissima

Si

e il ricordo del ricordo che ci suggeriva

Mim        Re          Do

che comunque tardi o prima ti dirò

Lam                    Si

che ero contentissimo ma non te l'ho mai detto che chiedevo

Mim

Dio ancora ancora ancora

Lam                      Si

Ed ero contentissimo ma non te l' ho mai detto

Mim

E dentro urlavo Dio ancora Ancora Ancora

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?

Accordi Chitarra: Annarella, CCCP

06-04-16 di David Carelse Commenta »

Accordi Chitarra: ecco gli accordi di chitarra per suonare Annarella di CCCP.

Gli accordi di chitarra presenti in questa canzone sono: DO-, RE#, SOL-, LA#.

Clicca sui nomi degli accordi di chitarra qui sopra per vedere come si fanno, nel caso non lo sapessi.

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni cliccando qui.

Aprile 1990. Il muro di Berlino è caduto il 9 novembre 1989 e l’Unione sovietica si avvia verso il definitivo declino. I CCCP Fedeli alla Linea, uno dei gruppi musicali italiani più importanti degli anni Ottanta, fautori del punk filo-sovietico, percepiscono che anche il loro ciclo è terminato. Chiudono la loro storia musicale nelle campagne di Reggio Emilia, registrando a Villa Pirondini l’album Epica Etica Etnica Pathos. La canzone di congedo, una tenera e dolorosa ballata, si intitola Annarella, proprio come la loro ‘benemerita soubrette’, la figura femminile che, insieme all’artista del popolo Danilo Fatur, ha animato le esibizioni della band con memorabili performance e travestimenti: da bambola sexy a madre dolorosa, da soubrette a icona santa.

Qui di seguito puoi vedere il video del brano di CCCP, Annarella:

Ecco invece qui di seguito gli accordi di chitarra per suonare il brano:

(Dom)         Re#              Solm              La#             Dom

Re#          Dom

Lasciami qui

Solm

Lasciami stare

La#    Re#

Lasciami cosi'

Dom        Solm

Non dire una parola che

La#

(Si prosegue cosi` per tutto il pezzo)

Non sia d'amore

Per me

Per la mia vita che

E' tutto quello che ho

E' tutto quello che io ho e non e' ancora

Finita

Finita...

——————————————————

Se non sai ancora suonare la chitarra e vuoi imparare la tua prima canzone puoi scaricare le lezioni di chitarra gratuite di base per partire da zero ed imparare la tua prima canzone in 10 giorni.

 

Questa pagina ti è stata di aiuto?



(C) 2010 SuonareChitarra.com è di proprietà  di 3DOM s.a.s.,
P.Iva 03074350988 - Telefono: 045 485 97 41 - Privacy